Assegno unico e universale. Assegno temporaneo: prorogato al 31 ottobre il termine per richiedere gli arretrati. I primi problemi interpretativi

| Varie Dott.ssa Gerarda Ranieri, consulente del lavoro di Treviso in collaborazione con Valentina Alberioli, avvocato di Treviso La legge 46/2021 ha dato delega al Governo di riorganizzare le misure a sostegno della genitorialità attraverso l’istituzione dell’Assegno Unico e Universale: Unico perché ha lo scopo di unificare e potenziare le diverse misure di sostegno alla genitorialità oggi esistenti; Universale perché diretto a tutte le famiglie con figli, indipendentemente dal fatto che il reddito familiare provenga da lavoro autonomo o da lavoro subordinato.

Patrocinio a spese dello stato accessibile per gli stranieri senza necessità di attestazione del paese d’origine

| Patrocinio a spese dello Stato Con la sentenza n.157 del 10.6.21 2021 la Corte Costituzionale ha sancito la possibilità per i cittadini di un Paese non membro dell’Unione Europea di accedere al patrocinio a spese dello Stato, anche qualora non siano in possesso della certificazione rilasciata dall’autorità consolare competente e attestante i  redditi prodotti all’estero , purchè dimostrino di essersi attivati con diligenza e correttezza per ottenere tale documentazione .

Quando l’adozione non può essere mite

29 SETTEMBRE 2021 Con la sentenza 15 del 16 luglio 2021 in commento, la Corte di appello veneziana ha offerto un importante contributo chiarificatore sull’applicabilità dell’adozione mite, cioè su quella forma di adozione che modellata sulla previsione dell’art 44 legge 184/83, a differenza dell’adozione legittimante, non comporta l’esclusione dei rapporti tra l’adottato e la famiglia di origine e cerca comunque di preservare anche i legami di sangue.

Patrocinio a spese dello stato accessibile per gli stranieri senza necessità di attestazione del paese d’origine

29 SETTEMBRE 2021 Con la sentenza n.157 del 10.6.21 2021 la Corte Costituzionale ha sancito la possibilità per i cittadini di un Paese non membro dell’Unione Europea di accedere al patrocinio a spese dello Stato, anche qualora non siano in possesso della certificazione rilasciata dall’autorità consolare competente e attestante i  redditi prodotti all’estero , purchè dimostrino di essersi attivati con diligenza e correttezza per ottenere tale documentazione .

Niente assegno al coniuge se il part-time è “reversibile”, mentre spetta al figlio che riprende gli studi dopo aver lasciato il lavoro

29 SETTEMBRE 2021 La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 23318 del 16 giugno 2021, ha  affrontato varie questioni inerenti gli obblighi di mantenimento  a favore dell’ez coniuge e dei figli,  delineato, tra l’altro, i limiti del diritto del figlio maggiorenne a percepire l’assegno di mantenimento dal genitore divorziato, quando, dopo, aver intrapreso una esperienza lavorativa remunerata, la abbandona per riprendere gli studi universitari.

Assegno unico e universale. Assegno temporaneo: prorogato al 31 ottobre il termine per richiedere gli arretrati. I primi problemi interpretativi

Dott.ssa Gerarda Ranieri, consulente del lavoro di Treviso in collaborazione con Valentina Alberioli, avvocato di Treviso La legge 46/2021 ha dato delega al Governo di riorganizzare le misure a sostegno della genitorialità attraverso l’istituzione dell’Assegno Unico e Universale: Unico perché ha lo scopo di unificare e potenziare le diverse misure di sostegno alla genitorialità oggi esistenti; Universale perché diretto a tutte le famiglie con figli, indipendentemente dal fatto che il reddito familiare provenga da lavoro autonomo o da lavoro subordinato. 29 SETTEMBRE 2021

Atti chiari, Lingua e scrittura forense tra storia, temi, prospettive

L’8 ottobre si terrà un convegno accreditato dall’Ordine degli avvocati di Lecce dal titolo “Atti chiari, Lingua e scrittura forense tra storia, temi, prospettive”. Il convegno inerisce a un progetto che come il convegno si chiama “AttiChiari” e del quale si occupa un Gruppo di linguisti che operano presso il Ministero della Giustizia e sono coordinati  dalla prof. 29 SETTEMBRE 2021

Addebito della separazione a entrambi i coniugi e affidamento della figlia minore ai servizi per inidoneità educativa dei genitori

IL CASO. Il Tribunale di Belluno, con sentenza n. n. 723/2014 del 18 dicembre 2014, pronunciava la separazione personale dei coniugi, con addebito a carico di ciascuno di essi; disponeva l'affidamento della figlia ai Servizi sociali con residenza presso la madre; regolamentava le visite e la permanenza della bambina con il padre, non convivente; assegnava la casa coniugale al marito, ponendo a carico di quest’ultimo un contributo per il mantenimento della figlia di € 3. 01 SETTEMBRE 2021
Ok
Questo website usa cookies. Maggiori dettagli