Conferenza "Children Protection in the EU: New Rules and National Trends" (Dipartimento di Scienze giuridiche, Verona, 15 Novembre 2019)

| Altri corsi, convegni e iniziative La conferenza "Children Protection in the EU: New Rules and National Trends", che si terrà il 15 novembre 2019 dalle ore 14:00 presso l'Aula Magna del Dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università degli Studi di Verona (Via Carlo Montanari 9 - 37122 Verona), rappresenta l'evento conclusivo del progetto europeo "C.

MINORI FRAGILI IL DISAGIO NELLA PERCEZIONE DEGLI INSEGNANTI: CONFLITTI, AGGRESSIVITÀ, BULLISMO, SOSPETTI DI TRASCURATEZZA O DI REATI VERSO IL MINORE; IL RUOLO DELLA SCUOLA E DEGLI SPAZI ASCOLTO, DEI SERVIZI E DELLA GIUSTIZIA.

| Convegni APF 11 OTTOBRE 2019 BELLUNO Sala Muccin Piazza Giorgio Piloni 11 dalle ore 15.00 alle ore 18.30 PROGRAMMA DEL CONVEGNO ore 14.30 apertura registrazioni ore 15.00 saluti ai partecipanti avv. Gaudenzia Brunello presidente APF, avvocato in Treviso avv.

La Carta dei diritti delle persone con emofilia

17 OTTOBRE 2019 È stata di recente presentata alla Camera dei deputati la Carta dei diritti della persona con emofilia, redatta e condivisa tra associazioni dei pazienti, associazioni civiche, medici clinici esperti di emofilia ed esperti del settore medico sanitario nazionale.

Casa familiare: sono rimborsabili le spese di ristrutturazione sull’immobile di proprietà di terzi?

17 OTTOBRE 2019 Con l’ordinanza n. 22730/2019 la Cassazione civile, aderendo ad un consolidato orientamento, ha ribadito che il coniuge non proprietario, utilizzatore della casa coniugale, è titolare di un diritto personale di godimento sull’immobile, fondato sull’unione familiare, qualificabile come “detenzione qualificata” e non come “possesso”, di conseguenza, le spese sostenute per migliorie e ristrutturazioni sostenute dallo stesso non sono rimborsabili ai sensi dell’art.

L’art. 3 della legge 219/2017: il rifiuto alle cure dell’incapace

17 OTTOBRE 2019 Il testo della decisione assunta dal G.T. di Roma appare in sé parco di informazioni in merito alla situazione di fatto. Dalle dichiarazioni rese dagli avvocati che hanno assistito l’amministratore di sostegno si apprende che la beneficiaria era una donna di 60 anni, da due anni in stato vegetativo irreversibile.